• by studionice_admin
  • 11 Luglio 2017
  • 30
  • 0

Chi l’ha detto che sotto l’ombrellone si finisce solo per poltrire e non prendersi cura del proprio corpo?

Ecco di seguito le azioni da compiere in spiaggia per trasformarla in una vera e propria SPA, per conservare il corpo tonico, ma senza rinunciare al meritato relax!

”Camminare
CAMMINARE IN ACQUA

Farlo per almeno 40 minuti garantisce una serie infinita di benefici: immerse fino a metà coscia, percorrendo il tratto di mare avanti e indietro, si ottiene un ottimi massaggio rassodante, oltre che un miglioramento della circolazione. Inoltre, avendo cura di andare avanti e indietro, si fanno lavorare tutti i muscoli delle gambe e si bruciano i grassi.

BAGNI DI SOLE PER LA PELLE

Il sole, quando ben protette, è un vero toccasana per la nostra pelle. Abbinato all’acqua di mare, ad esempio, aiuta la pelle a perdere tutte le sostanze in eccesso, sintomi di aridità e secchezza e a ricostituirsi. La salsedine sulla pelle, la nutre, la rende liscia, la rinnova.

”Scrub
SCRUB A BASE DI SABBIA

La sabbia, per la sua consistenza, è praticamente uno scrub naturale: esfolia, leviga, e rende la pelle di braccia e gambe naturalmente più liscia. Una prima esfoliazione avviene in spiaggia, a contatto diretto con la sabbia, ma se vogliamo perfezionare il nostro scrub possiamo aggiungere alla sabbia che avremo portato a casa del miele o delle gocce di olio di menta, a seconda che cerchiamo un effetto emolliente o rinfrescante.

MASSAGGIO PLANTARE CON I SASSI

Se abbiamo la fortuna di andare al mare in una zona in cui il fondale è sassoso, non possiamo lasciarci scappare l’opportunità di aiutare la nostra circolazione periferica con un massaggio plantare! Basta posizionarsi sulle pietre levigate (occhio a non perdere l’equilibrio!) e fare con la pianta del piede dei movimenti rotatori che favoriscono il drenaggio dei liquidi in eccesso assottigliando anche le caviglie.

Add Comment

Your email address will not be published. Required fields are marked *