• 97
  • 0

La rinoplastica rappresenta uno degli interventi di chirurgia maggiormente diffusi in Italia. É richiesta sia da uomini sia da donne che hanno completato lo sviluppo, quindi al raggiungimento dei 18 anni. L’intervento fondamentalmente può avere due finalità: estetica e funzionale.
Il naso è una delle parti più caratteristiche del viso, quindi non sorprende che l’80% delle persone vorrebbe cambiare proprio quella parte del corpo. L’intervento è finalizzato principalmente a correggere alcuni inestetismi del viso, come naso troppo grande, aquilino o sproporzionato rispetto al viso. Oppure può essere effettuato per correggere problemi respiratori, ed in tal caso si parla di rinosettoplastica.

Perché la rinoplastica è così diffusa in Italia?

La rinoplastica, grazie ai notevoli passi avanti fatti dalla tecnologia nella chirurgia, è un intervento talmente diffuso da essere considerato quasi di routine. I rischi sono molto bassi ed i risultati garantiti.

La rinoplastica è consigliata nei seguenti casi:

  • naso grande, grosso, largo ed in generale sproporzionato rispetto al viso;
  • naso storto;
  • naso asimmetrico a causa di fratture precedenti;
  • naso cadente;
  • punta del naso schiacciata o grossa;
  • naso con gobbe;
  • setto nasale deviato;
  • columella deviata o retratta.

Questo intervento soddisfa una serie di esigenze estetiche e funzionali, si esegue in poco tempo, è sicuro e non rilascia particolari postumi dopo l’operazione. Alla luce di questi vantaggi sono sempre di più le persone che fanno ricorso a questo intervento.

Come si effettua l’intervento di rinoplastica?

La rinoplastica ha l’obiettivo principale di ridurre le dimensioni del naso ed armonizzarlo con tutto il resto del viso da un punto di vista estetico. Laddove l’intervento è finalizzato anche a risolvere un difetto di respirazione, bisogna ricorrere alla rinosettoplastica.
Sono previste due tecniche: chiusa e aperta. Nella tecnica di rinoplastica chiusa si effettuano solo incisioni interne alle narici per accedere alle strutture anatomiche da modificare. In tal caso l’intervento è meno invasivo. La tecnica di rinoplastica aperta invece prevede un accesso alla columella, che causa un piccolissimo esito cicatriziale ma garantisce un migliore controllo delle strutture da plasmare e modellare.L’intervento si esegue in anestesia locale con sedazione e prevede l’applicazione di piccolissimi tamponi che vengono rimossi dopo meno di 24h. Al termine dell’operazione si applica una placchetta per una settimana così da proteggere il naso e stabilizzare la nuova forma data al naso.

La rinoplastica non è solo una questione estetica

Generalmente si ritiene che la chirurgia estetica sia una sorta di “vezzo” finalizzato a correggere piccoli o grandi difetti del corpo. In realtà il discorso è molto più complesso ed arriva a toccare anche la psiche delle persone.
Alcuni uomini o alcune donne convivono male con determinati inestetismi del loro corpo, grandi o piccoli che siano. Tale malessere può incidere sulla psiche, determinando problemi di autostima e fiducia in se stessi. Si genera quindi un circolo vizioso che, nei casi più gravi, può determinare addirittura problemi di ansia, stress e depressione.
In questi casi la chirurgia estetica diventa un prezioso alleato, sia per eliminare difetti estetici sia per restituire al paziente il piacere di godersi la vita ritrovando l’autostima e la fiducia.
Nel caso della rinoplastica, come già indicato precedentemente, si interviene su una delle parti più caratterizzanti del viso, cioè il naso, che incide su tutta la fisionomia della persona. Inizialmente si può fare un po’ di fatica ad accettare la nuova fisionomia, ma dopo averci fatto l’abitudine i pazienti possono beneficiare di tutti i vantaggi estetici e funzionali derivanti dalla rinoplastica.

L’avvento della tecnologia: la simulazione al computer per un naso ideale

I moderni interventi di rinoplastica sono supportati da innovative tecnologie che, tramite appositi software, sono in grado di simulare a computer il risultato finale. Il paziente può così vedere visivamente quale può essere il risultato finale ed eventualmente apportare le modifiche richieste. In questo modo si riducono gli errori e si garantisce al paziente un risultato finale perfetto e personalizzato secondo le sue specifiche esigenze.

Aggiungi commento

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Apri chat
Hai bisogno di aiuto?
Salve!
Come possiamo aiutarti?